Chernobyl la natura
biodiversità
Dario Maggioli

A Chernobyl la natura si riprende quello che l’uomo ha distrutto

Dopo l’incidente nucleare più grave nella storia dell’uomo, nessuno avrebbe mai immaginato che a Chernobyl la natura sarebbe tornata a popolare quell’area devastata. Dove un tempo c’erano le piazze, ora la vegetazione cresce rigogliosa e gli animali selvatici pascolano indisturbati. La natura ci sta lanciando un messaggio importante, siamo pronti per coglierlo? Chernobyl e i

Scopri di più...
ossigeno prodotto dagli oceani
biodiversità
Dario Maggioli

Sempre meno ossigeno prodotto dagli oceani: biodiversità a rischio

Il surriscaldamento globale e i cambiamenti climatici non hanno ripercussioni solo sulla terraferma. L’ossigeno prodotto dagli oceani è sempre meno e il delicato ecosistema marino è in pericolo. Alcune specie rischiano di sparire del tutto, mentre si assiste ad una proliferazione di alghe e meduse. Cosa possiamo fare per migliorare la salute degli oceani? Le

Scopri di più...
inquinamento e coronavirus
biodiversità
Dario Maggioli

Inquinamento e coronavirus: un legame molto sospetto

Il sospetto che ci sia uno stretto legame tra inquinamento e coronavirus diventa sempre più forte nella comunità scientifica. Di certo non può essere un caso che il Covid-19 abbia colpito più duramente proprio in una delle regioni più inquinate della Cina. Qui in Italia, non a caso, il virus ha trovato terreno fertile proprio

Scopri di più...