Quanta CO2 produce un uomo?

Non sono solo le grandi aziende a produrre emissione di CO2, ma tutti gli individui con le proprie attività quotidiane. Ma quanta CO2 produce un uomo? Ti sorprenderà sapere che anche delle azioni banali come inviare un’email o comprare una mela al supermercato, comportano il rilascio nell’atmosfera di anidride carbonica.

Ecco quanta CO2 produce un essere umano

Anche dei semplici gesti quotidiani producono anidride carbonica, come ad esempio inviare un’email con lo smartphone o il computer. Per l’esattezza l’invio di un’email emette 19 grammi di CO2. Ma com’è possibile?

Per arrivare a questo dato si tiene conto dell’energia consumata per alimentare il computer o il cellulare, ma anche dell’energia necessaria per i server che elaborano tutte le fasi del tuo messaggio di posta elettronica, dalla scrittura all’invio, fino all’archiviazione. Quando l’email contiene anche un allegato, allora la produzione di CO2 sale fino a 50 grammi.

Anche il giardinaggio, che sembrerebbe un’attività assolutamente green, in realtà ha un impatto ambientale. Un chilogrammo di rifiuti da giardino produce ben 200 grammi di CO2. Visto che si tratta pur sempre di rifiuti organici, per ridurre la nostra impronta ecologica potremmo ad esempio ricorrere al compostaggio domestico.

Quando si tratta di trasporti e soprattutto di auto, il calcolo delle emissioni è molto importante, per evitare che la qualità dell’aria che respiriamo diventi troppo bassa. Un’auto alimentata a diesel produce circa 137 grammi per chilometro, mentre un’auto elettrica non produce CO2 durante la marcia, ma si deve tener conto dell’energia necessaria per caricare la sua batteria.

emissioni di co2

Come ridurre le emissioni di CO2 per persona

Sapere quanta CO2 produce un uomo può portare a delle utili riflessioni su come ridurre queste emissioni. Ad esempio comprare la frutta al supermercato è ben diverso che coltivarla in giardino o in balcone.

Acquistare una mela al supermercato comporta la produzione di 80 grammi di CO2, perché si tiene conto dell’energia necessaria per il trasporto. Le emissioni sono invece pari a zero quando la stessa mela viene racconta nel giardino di casa.

Un altro modo per ridurre le emissioni è quello di stendere i vestiti sfruttando l’energia solare piuttosto che l’asciugatrice. Per ogni kWh di energia elettrica consumata, si stima che si producano 350 grammi di CO2. Questa è un’ottima ragione per fare delle scelte ecosostenibili, come ad esempio acquistare elettrodomestici di classe A+ o superiore.

Ci sono alcune attività che comportano emissioni di CO2 molto elevate, come ad esempio una partita di calcio allo stadio. L’energia necessaria per aumentare l’impianto e quella richiesta per gli spostamenti di tifosi e calciatori, può portare all’emissione di 820 tonnellate di CO2 per una sola partita di calcio!

C’è un altro modo per affrontare il problema. Piuttosto che concentrarci sull’emissioni di CO2 e sulle conseguenze di elevati livelli di anidride carbonica, come denutrizione e cambiamenti climatici, possiamo attivarci per produrre ossigeno.

È quello che sta facendo la community di SaveHuman, impegnata a piantare alberi antismog e intere foreste nel mondo. Unisciti alla nostra community e potrai ridurre il tuo impatto ambientale attraverso semplici gesti, come piantare o regalare un albero.

Condividi e diffondi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

SaveHuman© – prop. intellettuale di Dario Maggioli – www.dariomaggioli.it – P.IVA 09994201003