Impronta ecologica dell’uomo: cos’è e come ridurla

Il pianeta Terra è molto generoso col genere umano e ogni anno produce e rigenera tutte le risorse indispensabili per la nostra sopravvivenza. Facciamo buon uso di queste risorse? Purtroppo la risposta è NO, perché consumiamo troppo e se calcoliamo la nostra impronta ecologica, il risultato è preoccupante.

Per fortuna non siamo ancora arrivati al punto di non ritorno e se vogliamo che il pianeta continui a offrirci le risorse che ci servono, anche noi dobbiamo fare la nostra parte.

Cos’è l’impronta ecologica

L’impronta ecologica è un indicatore che misura la quantità di risorse che l’uomo consuma ogni anno. Questo dato tiene conto anche delle risorse che la Terra è in grado di produrre nello stesso periodo.

Ogni anno l’impronta dell’uomo sul pianeta è sempre più grande e di fatto consumiamo molte più risorse di quelle che la Terra è in grado di produrre. Allo stato attuale, per soddisfare il nostro fabbisogno un solo pianeta non basta, ma avremmo bisogno di quasi 2 pianeti, per la precisione 1,7.

L’anno scorso abbiamo esaurito tutte le risorse che la Terra produce in un anno il 29 luglio 2019, l’Overshoot Day. Purtroppo anno dopo anno questa data è sempre più vicina e con la crescita demografica la situazione è destinata a peggiorare.

Se vogliamo scongiurare il cambiamento climatico irreversibile e avere ancora un pianeta in cui vivere per molti anni, dobbiamo muoversi adesso.

L’impronta ecologica in Italia e nel mondo

Quando parliamo di impronta ecologica mondiale, a quali risorse facciamo riferimento? Si tratta del territorio che usiamo per produrre energia, per l’agricoltura e per vivere, ma anche dei pascoli, delle foreste e del mare.

Consumiamo risorse non solo per mangiare, ma anche per usufruire di servizi e beni di consumo, per spostarci da un luogo all’altro e anche per abitare nelle nostre case. Ogni nostra azione ha delle conseguenze e un impatto sul pianeta.

Anche in Italia la situazione non è migliore che altrove e se il resto del mondo avesse la nostra stessa impronta ecologica, avremmo bisogno di più di 2 pianeti e mezzo!

impronta ecologica

Come calcolare l’impronta ecologica di ognuno di noi

Per misurare l’impronta ecologica, gli scienziati hanno elaborato una formula molto complicata, ma per fortuna esistono dei programmi che ci aiutano a calcolarla con facilità. Noi di SeveHuman abbiamo messo a disposizione un calcolatore dell’impronta ecologica. Basta rispondere a delle semplici domande per conoscere il nostro impatto sul pianeta.

Conoscere questo dato può avere una sua importanza se decidiamo di ridurre la nostra impronta ecologica. Attraverso le nostre scelta e i piccoli gesti quotidiani, possiamo ridurre i consumi e il nostro impatto ambientale.

Sono tante le scelte su cui porre la nostra attenzione: i mezzi di trasporto che scegliamo di usare, il cibo che mettiamo sulla tavola, il tipo di riscaldamento che usiamo per la nostra abitazione, sono solo alcuni esempi.

Se invece vuoi fare di più per ridurre i livelli di CO2 e migliorare il benessere delle generazioni presenti e future, unisciti alla community di SaveHuman e dai nuovo ossigeno al pianeta.

Condividi e diffondi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

SaveHuman© – prop. intellettuale di Dario Maggioli – www.dariomaggioli.it – P.IVA 09994201003

Download Report