Parla il Pianeta, salva l’Uomo dall’Uomo

Ciao Essere Umano. Sono il Pianeta.

E no, non sto messo male. No, non sono inquinato. No, non ho un problema.

Caro il mio Essere Umano, sei tu ad avere un problema.

Un grosso problema.

Si perchè vedi, se analizziamo bene i dati, la tua posizione, la tua storia, io mi sento sereno. Tu?

Ho visto che ti stai dando da fare, non tutti gli essere umani, non tutto il genere umano, ma qualche individuo illuminato con un seguito di altri “anormali” che vogliono salvare il Pianeta.

Mi viene da ridere.

Il Pianeta. Voi volete salvare me?

Da cosa mi volete salvare? Da voi stessi?
Lasciate stare. Non pensate a me.

Devi sapere che io, il Pianeta che ti ospita, peso 5,972 × 10^24 kg
quindi: 6 mila miliardi di miliardi di tonnellate.

E tu, genere umano tutto, 287 milioni di tonnellate

Imbarazzante.

Tu uomo, rappresenti solo lo 0,01% di vita sulla Terra, ma ha già distrutto l’83% delle specie viventi. E tu vuoi salvere me?

Io, il Pianeta, ho 4,5 miliardi di anni .

Più o meno un terzo dell’età dell’universo.
Circa sei milioni di anni fa, una differenziazione del ramo evolutivo dei primati introdusse una separazione che portò allo sviluppo dell’uomo moderno.

Quindi?

Ripetiamo, io ho 4,5 Miliardi di anno, e tutto il genere umano 6 milioni di anni.
Io peso 6 mila miliardi di miliardi di tonnellate e tutti gli essere umani, 287 milioni di tonnellate.

E dici che sono in pericolo? Che dovete salvare il pianeta. Che dovete salvarmi?

Ora, pensaci bene.
Io sono materia inerte. Non ho vita se non per quelle creature che ti ho dato in prestito: piante ed animali e che te beatamente distruggi.

Io sono materia inerte mentre te, si te, sei materia vivente!!

Uau! E cosa significa?
Che nasci, vivi, muori.

Punto. Io no, io evolvo, mi modifico.

Sono stato miliardi di anni senza di te e potrò fare a meno di te che ti piaccia o no.

Io ce l’ho messa tutta per darti un luogo capace di ospitarti ma te ce la stai mettendo tutta per estinguerti, mannaggia a te.

Ricorda che non sei solo materia vivente. Come una pianta o un animale.

Sei un essere dotato di RAGIONE.

E che significa?

Sappiamo che ci sono nell’universo ci sono 200 miliardi di galassie, ciascuna contenente 200 miliardi di stelle. Il totale fa quarantamila miliardi di miliardi di posti in cui potrebbe esserci la vita così come è qui, sul terreno che calpesti che tu chiami Pianeta Terra.

Questo numero deve, però, essere messo a confronto con i dettagli necessari per dar vita a qualcosa di analogo alla tua forma di materia vivente, dotata di quella proprietà cui diamo il nome di “ragione”.

Quanti dettagli debbono essere presenti per arrivare a una forma di materia vivente capace di una attività intellettuale simile a quella del tuo genere (umano), in grado di scoprire le grandi conquiste cui è arrivata la tua forma di materia vivente?

Conquiste che si riducono ad appena tre cose: il Linguaggio, la Logica rigorosa e la Scienza.

Conquiste che nascono dalla straordinaria proprietà di cui è dotata la TUA forma di materia vivente: la Ragione.

E la sprechi così? La sprecate solo per dire: Io ho ragione?

Ehi, essere umano.
Io sono materia inerte.
Gli animali, le piante, sono materia vivente.
Te sei materia vivente dotata di RAGIONE!

E la stai sprecando e se non ti accorgi presto di quello che ti stai facendo sarai nuovamente materia inerte.

E se pensi ancora di dover salvare il Pianeta, di dover salvare me, bhè, spero che tu abbia capito che quello davvero in pericolo sei te e solo tu, insime e ai tuoi simili, puoi cambiare la sorte della vostra specie.

Prendi ora in mano la decisione di salvarti, di salvare la tua generazione e quelle future.

Potete continuare a scaricare anidride carbonica in atmosfera, ad inquinare i mari, a scaricare plastica nei fiumi, a sprecare acqua, cibo e risorse che vi ho dato in concessione.
Potete continuare ad inquinare con i vostri aereomobili e con le vostre vite consumiste e predatorie.

C’è un fatto, state rendendo il Clima invivibile per voi. Non per me.
Fino a 2 milioni di anni fa io, nella mia atmosfera non avevo ossigeno.
Eppure c’ero. Tu no.

Amico uomo, io non ho bisogno di te. Te hai un assoluto bisogno di un pianeta (spero di essere ancora io per te) capace di ospitarti e di darti quel valore che tanto banalizzate che si chiama vita!

Prendi parte a progetti reali di sostenibilità. Smettila di appellare con un accezione negativa chi ama l’ambiente. Quelli che voi li chiamate ambientalisti.

Oggi un ambientalista è solo una persona favorevole a quelle condizioni che chiamate margine di abitabilità, cioè quelle condizioni di clima, ambiente, ossigeno che rendono possibile la vita umana sul pianeta.

Bhè, forse dovresti essere interessato anche te, no??

Non pensate a me, non dovete salvare me.
Dovete salvare voi stessi da voi stessi.

Prendi parte al progetto per salvare l’uomo dall’uomo. SaveHuman.

Condividi e diffondi
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email